Crédit Agricole Cariparma Running: gli eventi collaterali

La Crédit Agricole Cariparma Running non è solo una corsa, è molto di più. È una due giorni che coinvolgerà migliaia di persone, impegnate in diverse attività e che vedrà il centro storico cittadino con la sua piazza centrale diventare cuore pulsante della manifestazione.
Il programma è davvero ricco e gli eventi collaterali sono numerosi. Facendo un passo indietro, a venerdì 8 (15 -18.30) e sabato 9 (9-13.15), segnaliamo il convegno “Il cuore della vita. Lo screening medico-sportivo del giovane atleta” che si svolgerà a Palazzo Soragna (strada al Ponte Caprazzucca, 6) che punta a un confronto sul tema fra cardiologi e medici dello sport.

Sabato 9 a partire dalle 10 piazza Garibaldi ospiterà l'Expò legato all'evento, nel quale, oltre a incontrare i principali sponsor della manifestazione, sarà possibile degustare gratuitamente diversi piatti, allietati dall’intrattenimento a cura di Radio Number One. Musica, interviste ai protagonisti della manifestazione, animazione, presentazioni, buon cibo e dj set (fino alle 21), saranno gli ingredienti della giornata.

A partire dalle 14, nello stand Cetilar, uno degli sponsor della manifestazione, gli studenti del corso di Fisioterapia dell’Università degli Studi di Parma, saranno a disposizioni per massaggi sportivi gratuiti.

Alle 17, sarà presentato il volume «Soffri, ma sogni. Le disfide di Pietro Mennea da Barletta», edito da Stilo Editrice. A intervistare l’autore, Stefano Savella, 35 anni, giornalista sarà Franco Marzullo, tecnico e appassionato di atletica leggera. Il volume racconta il profondo spirito di sacrificio che ha condotto Mennea a una lunga stagione di vittorie attraverso cinque partecipazioni alle Olimpiadi, il record del mondo, l'Oro Olimpico di Mosca e numerosi altri trofei. Vi si leggono però anche le difficoltà degli esordi a Barletta, la sua città, in cui la carenza di buoni impianti di allenamento era superata dalla presenza di figure che lo hanno formato nella vita e nello sport. Proprio a Barletta, sulla pista d’atletica dello stadio comunale oggi minacciata da altri interessi, Mennea ottenne una delle sue migliori prestazioni di sempre. Abbandonata l’attività agonistica, nella sua nuova carriera di professionista, docente universitario e uomo politico, egli rafforzò la propensione alla sfida individuale. Lo testimoniano le sue lauree, le sue pubblicazioni, l’impegno costante nella lotta al doping e per lo sviluppo della propria terra.

Al termine della presentazione, attorno alle 18, partirà lo show cooking “Street food corner Rodolfi” con "fish and chips" e "show cooking contest” al pomodoro, dove saranno distribuite gratuitamente le bontà di pesce di Ajolfi ristorazione in abbinamento con la linea di nuovi prodotti ketchup e dove sarà possibile degustare, sempre a titolo gratuito e votare la pasta al pomodoro più adatta allo street food. Una sfida all'ultimo piatto, gestita dai docenti della prima e per ora unica scuola di cucina street food, la SFA Street Food Academy, avviata nel 2016 a Parma e di cui Rodolfi SPA è stato uno dei soci fondatori.
La serata proseguirà con dj set by Radio Number One che si chiuderà alle 21.

Sempre sabato 9, ma al Campus universitario, a margine delle gare dei bambini (16.45), Cus Parma organizzerà un pomeriggio all’insegna dello sport, durante il quale bambini e ragazzi, per tutto il pomeriggio, potranno conoscere e provare diverse attività.
Grazie a uno degli sponsor della manifestazione, Rodolfi Mansueto, nell'area adiacente il percorso di gara, sarà allestita un’area ristoro con distribuzione gratuita di assaggi Kids e pasta party.
Sarà infine presente anche un angolo gluten free.
Per le persone celiache, anche domenica 10 al termine della gara, oltre all’integratore sportivo DAIGO che è certificato gluten free e alla frutta, al ristoro finale potranno essere richiesti nell’area gestita dall’AiC (Associazione italiana Celiachia) anche altri prodotti idonee ad una dieta senza glutine.
Domenica 10 settembre, a partire dalle 8, Radio Number One intratterrà il pubblico con musica e interviste. Il commento tecnico sul palco sarà, come di consueto, a cura di Roberto Brighenti.
Come negli anni scorsi, durante le premiazioni sarà assegnato il trofeo Guido Sani, cantore storico della Cariparma Running, al primo e alla prima under18 al traguardo sulla 10 km competitiva. A consegnare il premio saranno i figli Federico e la moglie

Durante le gare, saranno impegnati oltre 500 volontari che si occuperanno di diversi aspetti il primo dei quali sarà il presidio del percorso, ma gestiranno anche l’area ristoro, il deposito borse, docce e spogliatoi e faranno naturalmente da supporto alla segreteria.
Sono uomini e donne appartenenti a diverse associazioni: Marciatori Parmensi, Avis Cristo, Atletica Barilla, Cral CA Cariparma, Gruppo Ciclistico Filippelli, Avis, Help for Children, Gruppo Alpini Parma, alcuni gruppi della Protezione Civile di Parma, Protezione Civile di Fidenza, Snupi, il Seirs Croce Gialla. E ancora, allo staff di Giocampus e alle sezioni sportive del CUS Parma. Oltre naturalmente a tanti amici che in forma personale hanno dato e daranno l'indispensabile supporto. 
Fondamentale sarà il contributo del Comune di Parma che con la Polizia Municipale garantirà la sicurezza lungo il tracciato.

Al termine della gara massaggi gratuiti per tutti, sempre grazie a Cetilar e agli studenti del corso di Fisioterapia dell’Università degli Studi di Parma.

Cus Parma ha stipulato una convenzione con i parcheggi Toschi e Goito, grazie alla quale, nella giornata di domenica 10 settembre 2017, chi entrerà tra le 6.30 e le 9.30 pagherà all’uscita una tariffa fissa di 4 euro. Dalle 10.30 invece partirà un bus navetta da via Farini incrocio borgo Antini che porterà gli atleti alle docce (circolo La Raquette, zona Cittadella).